Shopping

MakeYourOwnJeans.com. Non trovate i jeans perfetti? Comprateli su misura e buonanotte al secchio!

Girando girando, curiosando curiosando, si trovano cose che non ti aspetteresti di trovare. È esattamente quello che è successo a me. Non so neanche cosa stessi cercando, non ricordo, fatto sta che ho trovato la soluzione perfetta a un problema che moltissime ragazze dalle forme abbondanti si trovano ad affrontare: le taglie (e i tagli) dei jeans. Che ansia. Prima di tutto il jeans, soprattutto quello pesante e non elasticizzato (che magari è proprio quello che preferite visivamente), veste sempre una taglia in meno; poi, tantissime marche, per quanto riguarda i modelli più femminili, si fermano alla 33 (che è una specie di 46… e più in là non vanno), altrimenti puoi prendere jeans unisex sformatissimi e col cavallo alle ginocchia e, non so… formare un gruppo hip hop? -.- Per non parlare dei negozi specializzati in taglie comode: anche lì jeans sformati, anonimi e col cavallo che ti saluta da mooolto lontano. Che poi io non sono mai riuscita a trovare dei jeans della mia taglia, in un negozio specializzato, perché come al solito sono nel limbo: troppa carne per le regular, troppo poca per le plus. No comment.
Insomma, dopo questa lunga premessa sono strafelice di informarvi che ho trovato la soluzione a tutti i nostri mali!

Cos’è? È makeyourownjeans, un sito che vi permette di scegliere tutte le caratteristiche dei vostri jeans (tessuto, colore, modello, tasche, decorazioni) e farli confezionare SU MISURA! Niente più fondoschiena in bella vista quando vi sedete (capita, quando avete i fianchi molto larghi e il punto vita stretto, non è vero?), niente più ansia da prestazione e preghiere quando dovete provare un paio di jeans.
Inoltre, esiste anche la possibilità di ‘clonare’ un paio di jeans che avete già. Certo, è un po’ macchinoso, dovreste spedire all’azienda i vostri jeans… ma ve ne rimanderebbero indietro due (potete chiedere che abbiano le stesse caratteristiche ma cambi il colore, o che siano quei due centimetri più larghi o più stretti lì, o semplicemente farveli confezionare identici)!Purtroppo non ho ancora provato, ma posso dirmi già estremamente soddisfatta della sola esistenza del sito e mi è sembrato ovvio condividere con voi la mia scoperta.
Attendo con ansia di poter toccare con mano e commentare il risultato!

4 Comments

    1. Avatar

      Giorgia

      16 Aprile 2012 at 2:55 pm

      Già! Suppongo anche molto remunerativa, perché il capo più ostico per tutte (almeno questo emerge dalle conversazioni che mi capita di avere) è sempre il paio di jeans. E mi sembra anche giusto. Infatti, quello che non ho mai capito, è come mai nonostante le possibilità di guadagno e il bacino di utenza rappresentato dalle taglie plus, alla fine si ostinino quasi tutti a produrre regular (a parte certi marchi che sono stati addirittura pioneristici). Ma vabbè, pare che qualcosa stia cambiando. Grazie della visita! 🙂

      1. Avatar

        divadellecurve

        16 Aprile 2012 at 3:05 pm

        in realtà ci sono diversi motivi dietro a questa scelta, a mio parere uno di questi è che convincere la gente che la normalità sta solo tra la 38 e la 42-44 crea insoddisfazione e ansia e le persone più insicure sono anche quelle che si lasciano abbindolare di più dalla falsa pubblicità, tipo comprano più facilmente il marchio spendendo e senza guardare la qualità… questa è una mia teoria e funziona soprattutto in italia. quando con altre blogger ho stilato una lista di richiesta alle case di moda che già fanno plus size ci sono state alcune persone che hanno commentato ‘invece di lamentarvi perché non dimagrite?’. un tipico atteggiamento del consumatore abbindolato…

        1. Avatar

          Giorgia

          16 Aprile 2012 at 3:20 pm

          Si, è una teoria validissima… penso sia più che probabile che tu abbia ragione. Alla fine è esattamente come il discorso sulla 42 (sai quella notizia che è uscita da poco, che spiega che alcune marche mettono l’etichetta 42 anche su capi che vestono molto più che una 42, perché pare che le donne comprino compulsivamente i capi, eccitate dall’essere entrate nella taglia ‘ideale’?). Strategie di marketing.
          A volte penso addirittura che ci sia un sistema di scambio/collaborazione tra le case di moda e le case produttrici di prodotti dimagranti, drenanti, eccitanti ecc. ecc..
          Anche se, quando ci ragiono un po’ su, finisco facilmente ad assumere atteggiamenti da invasata della teoria del complotto, quindi cerco di moderarmi 😀

Leave a Reply