Shopping

Random wishlist #2

Oggi: Fiorella Rubino e Desigual – nuove collezioni.
Today: Fiorella Rubino and Desigual – new collections 

Un trench che sembra molto morbido e fresco, una maglia per metà a righe Deliziosi.

A nice trench which seems to be very soft and a half striped top. Delightful.

Cara (in tutti i sensi) Desigual… bellissimi trench. Carino anche qualche abito.

Dear (and expensive) Desigual… wonderful trenchcoats! I also like some of the new dresses.

Avete adocchiato qualcosa?
Do you see something you like?  

2 Comments

  1. Avatar

    Daniela

    4 Febbraio 2013 at 9:57 am

    l’ultimo vestitino è bellissimo!

  2. Avatar

    Elisa

    23 Ottobre 2014 at 5:04 pm

    Giorgia Marino, ho scoperto oggi per caso – navigando in internet e per un assurdo giro ipertestuale (chi ha vestito la protagonista di The Good Wife–> relativo stilista–> film Sex and the City–> Morbida è la vita, Sex and the City e Desigual). Premetto che non amo affatto la moda né sono patita. Del tuo blog mi colpisce molto proprio la scrittura, è scritto bene ed è molto ironico, non ho potuto fare a meno di gironzolarci un po’ dentro, ho postato già qualcosa (ti ho un po’ spammata oggi). Mi ha colpito la tua osservazione su Desigual, cioè che quando posti su facebook qualcosa di questo marchio la cosa genera sempre reazioni ai amore/odio. Io odio Desigual. Ma proprio un odio personale ,come se uno di quei cappottacci mi avesse personalmente incontra per strada ed insultata senza motivo. Perché ti piace? Perché? Hanno tagli non rifiniti bene ed imperfetti… i tessuti sono rozzi e talmente rigidi che persino nelle fotografie di moda si vede bene che sono rigidi! I colori sono molto smorti e chimici, ed i disegni… se sei una grafica sai che non sono affatto curati e spesso male accozzati. Infine i capi sono tutti fatti in Cina, il marchio è troppo vistoso e dominante – senza contare che la “S” richiama un serpente- ed i prezzi sono davvero esagerati. Mi sembra un po’ il volere creare qualcosa di distintivo, senza davvero avere uno stile o un’idea di fondo, è il costo stesso che lo renderà capo di moda, perché lo farà comparire in “buoni” negozi. L’effetto finale è sempre un po’ aggressivo e/o un po’ mercato/mapagato e/o un po’ “ho 50 anni ma voglio ancora essere vistosa come una ventenne, guardate ho la freschezza…si, si, giuro che ce l’ho”. Infatti imita molto lo stile alternativo che molte ragazze ottengono comprando negli shop etnici, però poi Desigual vorrebbe essere sexy… ma stile Europa dell?Est? … Muà. Davvero: molto pretenzioso. Non lo capisco. Che ne pensi?

Leave a Reply